Un indimenticabile giorno a Siena

Tra tutte le città toscane quella che meglio raccoglie in un perfetto connubio arte, bellezza, panorami, tradizioni e storia è certamente Siena, forte del suo riconoscersi ancora oggi nelle diverse contrade che la animano e che si sfidano due volte all’anno nel famosissimo Palio.

La sua posizione geografica, praticamente al centro della regione, ne facilita il raggiungimento; a Siena infatti si può arrivare in auto e parcheggiare nei numerosi parcheggi adiacenti al entro storico, in autobus o treno. Anche dal nostro bed and breakfast è possibile raggiungerla in circa 1 ora e trenta di auto, un po' di più se si utilizzano i mezzi pubblici, passando attraverso campagne che sembrano uscite direttamente da un dipinto.

Come tutte le città d’arte è ricchissima di tesori più e meno nascosti, coma di fascino, ma con qualche accorgimento anche una visita breve può regalare emozioni e ricordi indelebili. Pianificando la visita in una sola giornata è senza dubbio consigliabile concentrarsi sulla zona centrale della città, il centro storico, partendo dalla meravigliosa Piazza del Campo per giungere al Duomo, in un tragitto che vi permetterà di imbattervi in alcune delle principali attrazioni cittadine.

Piazza del Campo è un luogo davvero unico, caratterizzato dalla inconsueta forma a conchiglia e dalla pavimentazione color mattone, che ne connotano un’atmosfera calda e accogliente. Qui si svolge il celebre Palio il 2 luglio e il 16 agosto, molto molto sentito dai senesi, anche e soprattuto da quelli che vivono all’estero ma tornano nella città natale per l’occasione. Sulla Piazza si affacciano il Palazzo del Comune, dove è davvero impossibile non entrare per ammirare i meravigliosi affreschi di Ambrogio Lorenzetti delle rappresentazioni del Buono e Cattivo Governo, nonché la Torre del Mangia che con i suoi 87 metri di altezza domina la città e i dintorni e sulla quale si può salire (il biglietto si può fare sul posto ed è a pagamento). Trova un posto d’onore nella piazza la copia della Fonte Gaia, la più grande fontana cittadina con sculture di Jacopo della quercia realizzate in marmo di Carrara (l’originale è giustamente conservato nel complesso museale di Santa Maria della Scala).

Uscendo dalla Piazza, in pochi minuti a piedi è possibile raggiungere la piazza del Duomo dove si trovano la cattedrale, la cripta, la Libreria Piccolomini, il Battistero e il Museo dell’opera del Duomo. Ogni monumento è un vero e proprio gioiello e varrebbe la pena vederli tutti, anche grazie alla possibilità di risparmiare anche parecchio sul costo del biglietto, acquistando il biglietto OPASi Pass, cumulativo di tutte le attrazioni (maggiori info qui).


Photo credits Envato


La Cattedrale di santa Maria Assunta vi lascerà senza fiato data la sua imponenza; è uno dei migliori esempi di architettura romanico-gotica italiana, e se l’esterno vi colpirà per l’uso abbondante di marmi policromi (bianco e verde), l’interno vi stupirà ancor di più con opere di maestri del calibro di Nicola Pisano, Michelangelo, Donatello, ma soprattutto con il pavimento a tarsie marmoree, composto da ben 56 riquadri ; data la preziosità e delicatezza la maggior parte dei mosaici sono coperti quasi tutto l’anno e svelati soltanto tra agosto ed ottobre, in concomitanza del Palio; se volete visitarli fate attenzione quindi a pianificare la visita in questo periodo.

I mosaici nella navata centrale e in quelle laterali non sono protetti da nessuna barriera, mentre i pezzi più preziosi sotto l’abside e nel transetto sono rivestiti da una pavimentazione speciale che ne evita la consumazione in quanto molte persone vi si siedono sopra quotidianamente durante la messa. Potrete ammirarli senza protezione solamente in onore del Palio e un paio di mesi all’anno, a settembre e ottobre.

Le varie storie rappresentate sono un continuo invito alla Sapienza: dalla raffigurazione di Ermete Trismegisto (fondatore della sapienza umana) a le sibille, alla Lupa che allatta i gemelli, nonché la Strage degli innocenti di Matteo di Giovanni, una scena terrificante e dal forte impatto emotivo basata sul racconto del Vangelo di san Matteo.

Usciti dalla cattedrale si può proseguire la visita nella zona centrale della città, passeggiando nelle vie dello shopping, ricche anche di ristoranti ed enoteche dove poter, anzi dover, gustare prelibati piatti e prodotti tipici, il panforte per esempio!


Photo credits Envato


 

buggiano, toscana, bed and breakfast, dormire in toscana, siena

LIVE WEBCAM

VIDEO

B&B La Piana

via Buggiano Colle, 8 - Buggiano Castello (PT)

P.IVA IT 01106540477

Cell.(+39) 393.9325326

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.